Implantologia dentale: il carico immediato è un intervento per tutti?

Implantologia dentale: il carico immediato è un intervento per tutti?

Quante volte vi è capitato di vedere la pubblicità di denti nuovi in 24 ore, anche quella dei miei centri, e di pensare: ecco la cosa che fa per me! Le vostre ragioni possono essere diverse, forse non vi potete assentare dal lavoro e volete una cosa fatta velocemente, forse vi sembra che un intervento eseguito velocemente non possa essere molto doloroso o molto costoso.

Qualsiasi sia la vostra ragione, è assolutamente comprensibile, viviamo in un mondo in cui il tempo è diventato il bene più prezioso che abbiamo.

Implantologia dentale: il carico immediato è un intervento per tutti?

Negli ultimi decenni, l’odontoiatria moderna ha fatto grandi progressi, donando al paziente la possibilità di scegliere tra soluzioni fisse e mobili, totali e parziali, sia estetiche che funzionali.
L’implantologia a carico immediato si è presto stabilita tra quelle più richieste. Il grande vantaggio di questo sistema è quello di poter avere subito una dentatura nuova e fissa, anche se in realtà si tratta sempre di una protesi provvisoria e che quella definitiva potrà essere posizionata solo dopo qualche mese. Con la protesi provvisoria fissa il paziente evita comunque il fastidio della protesi mobile che spesso sembra innaturale e scomoda. Il problema però è che il carico immediato non è un intervento dentale per tutti. Vorrei subito precisare che si tratta di una soluzione implantologica che necessita di condizioni ben precise per poter essere eseguita con successo. Esse sono:

– sufficiente quantità e buona qualità ossea. Per qualità intendo sopratutto la densità dell’osso mascellare, perché il cosiddetto “osso spugnoso” non è in grado di sostenere la pressione masticatoria del carico immediato prima del periodo di osseointegrazione degli impianti dentali. Se dagli esami diagnostici risulta che l’osso non è compatibile, decidiamo, insieme al paziente, di procedere all’implantologia a carico differito e aspettiamo dai 3 ai 6 mesi prima di posizionare o cementare la protesi fissa definitiva.

– buona salute generale del paziente. I pazienti in terapia oncologica o quelli con patologie ossee (come l’osteoporosi) non sono candidati per il carico immediato e per loro scegliamo un diverso tipo di trattamento.

– assenza di bruxismo o malocclusione. I pazienti che hanno l’abitudine involontaria di digrignare i denti non sono buoni candidati per il carico immediato. Il bruxismo potrebbe causare micromovimenti tra gli impianti e compromettere l’integrazione degli impianti.

Implantologia dentale: il carico immediato è un intervento per tutti?

Si tratta naturalmente di un intervento chirurgico serio e per questa ragione consiglio a tutti quelli intenzionati ad eseguire un intervento di implantologia dentale con carico immediato di chiedere sempre precisazioni e chiarimenti al proprio dentista. Dopo aver fatto gli esami indicati il vostro dentista proporrà il piano di cura adatto alla situazione che gli si presenta davanti. L’implantologia a carico differito, quella che non si può eseguire in 24 ore, è altrettanto valida e sicura. Il tempo di attesa tra l’inserimento degli impianti e il posizionamento della protesi fissa è purtroppo più lungo ma se pensate che dopo qualche mese avrete risolto i vostri problemi dentali, l’attesa non vi sembrerà più così lunga.

Qualche domanda? Contattaci via Facebook!